3 passi per definire e seguire il vostro scopo di vita

Douglas Harris 29-05-2023
Douglas Harris

"Signor Gatto, da che parte devo andare?" - chiese Alice quando giunse a un bivio.

"Dipende, dove vuoi arrivare?" - Rovescia la domanda il gatto

"Non lo so" - rispose Alice

"E allora?" - concluse Cat

Questo semplice dialogo tra Alice (del Paese delle Meraviglie) e il Gatto (quello dal sorriso indimenticabile), illustra quanto sia importante avere ben chiaro dove vogliamo andare. Tendiamo a vivere giorno per giorno occupandoci dei nostri bisogni a breve termine, dimenticando così ciò che è più importante: sapere chi siamo nella nostra essenza e quale direzione dobbiamo seguire.

Questa chiarezza ci porta ad agire con maggiore fiducia in noi stessi e dedizione, riuscendo poi ad avere ciò che desideriamo con maggiore facilità e soddisfazione. Questo accade perché creiamo un pilastro centrale nella nostra vita, che ci fa sapere sempre dove tornare, anche quando ci perdiamo. In questo modo, i problemi, le paure, i dubbi, gli eccessi e le barriere che appaiono sul cammino non ci tengono più lontani.Diventano solo distrazioni o soste nel nostro viaggio principale.

Come tracciare lo scopo della propria vita?

La prima cosa da fare è creare una base solida e rafforzarla. Se abbiamo un centro ben definito, coerente con ciò che vogliamo per noi stessi, nulla può farci deviare da quel percorso, a meno che non lo permettiamo.

Quindi, per definire lo scopo della nostra vita, dovremo riflettere su tre pilastri che sosterranno questa solida base.

1 - Principi (moralità)

Prima di tutto, dobbiamo definire quali sono i principi coerenti e sensati per il momento che stiamo vivendo. I principi sono ancore che dettano la condotta morale che seguiremo nella nostra vita quotidiana. E devono rimanere inalterati, fino a quando non c'è il dubbio assoluto se stiano aiutando o ostacolando. Dopodiché, possiamo sostituirli, se necessario, ma consapevolmente - e non perordini di desiderio.

Questi principi possono essere utilizzati come base per una condotta etica delle organizzazioni governative e non governative all'insegna dell'integrità.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di principi universali che possiamo prendere come base:

  • Umiltà
  • Discernimento
  • Non giudizio
  • Non resistenza
  • Distacco
  • Presenza
  • Osservazione
  • Gentilezza
  • Generosità
  • L'amore
  • Il perdono
  • Senza paura
  • La fede
  • Non violenza
  • La verità
  • La misericordia
  • Compassione
  • Armonia
  • La pace
  • Non rubare
  • Non promiscuità
  • Astenersi dai narcotici

Scegliete da cinque a sette principi che siano le regole del gioco della vostra vita, quelli che se non seguite danneggerete solo ed esclusivamente voi stessi.

2 - Missione (concentrazione)

La missione è la guida di ciò che ci impegniamo a essere ogni giorno, mentre la concentrazione - il cui significato è "vicino al centro" o "con il centro" - è la mappa del nostro viaggio.

Una dichiarazione di missione ben definita presenta, in una breve frase di una o due righe, ciò che siamo determinati a essere ogni giorno. In modo chiaro e oggettivo, senza giri di parole o giri di parole. Deve essere formattata in modo da non lasciare dubbi.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di missioni:

  • Siate gentili e amichevoli con le persone e cercate di scambiare la condanna con la comprensione.
  • Impegnarmi in ciò che ho deciso di fare e andare avanti anche di fronte alle difficoltà e alle avversità.
  • Essere una persona migliore ogni giorno, osservare i miei errori e i miei fallimenti per imparare ed evolvere con essi.
  • Essere il cambiamento che voglio vedere nel mondo
  • Essere una persona che cerca di costruire una vita migliore per me e per le persone che mi circondano costantemente
  • Essere autentico e sincero con me stesso e con le persone, in modo da creare una base di fiducia intorno a me.

Dopo aver definito la vostra missione, possiamo passare all'ultima fase della costruzione del nostro scopo di vita.

3 - Visione (Saggezza)

La capacità di vedere più lontano degli altri è la qualità che rende le persone di successo dei visionari. In fondo, è attraverso la visione che vedete il vostro pieno potenziale da raggiungere, la vostra principale intenzione a lungo termine e la destinazione che vi guiderà nel vostro viaggio.

Di solito ci sabotiamo quando si tratta di elaborare una visione a lungo termine, per paura di non raggiungerla, di essere frustrati, di fallire o di non sapere come gestire tale potere. Ma, in realtà, questa visione è solo un nord, perché non è detto che si realizzerà. Molte volte troviamo destinazioni più coerenti durante il nostro viaggio, ma le abbiamo trovate solo perché eravamo in quella direzione. Quindi, non c'è nessunaNon c'è niente di male nel riorientarsi se troviamo una visione più attraente di quella precedente.

La visione può essere rivolta all'ambito personale, professionale, sociale, spirituale o relazionale. Deve inoltre essere costruita in modo diretto e oggettivo e, se è concreta, può avere una scadenza da raggiungere. Deve essere costruita con una o due righe al massimo.

Esempi di visioni:

  • Diventare un multi-imprenditore con filiali all'estero
  • Raggiungere un maggiore stato di consapevolezza e di realizzazione spirituale
  • Essere d'ispirazione per la mia cerchia sociale per evolvere insieme
  • Essere un punto di riferimento specializzato nell'area del marketing entro il 2025.
  • Creare una mia azienda e lavorare nel settore che amo entro il 2018
  • Formare una base familiare solida e costruttiva per la società
  • Viaggiare nei cinque continenti e conoscere il maggior numero di culture possibile

Dopo aver delineato questa macro intenzione, potete vederla nella vostra mente con chiarezza di dettagli, come se fosse su uno schermo. Fate però attenzione a non cadere in un sentimento di desiderio, che crede che la felicità sia là fuori o nel futuro, ma vedetevi già nella scena che avete idealizzato, con un sentimento di amore e di merito, godendovi ogni passo del viaggio.

Cosa ci impedisce di seguire il nostro scopo?

È normale che diamo priorità ai piaceri a breve termine, come andare a pranzo fuori tutti i giorni, comprare vestiti quando facciamo shopping, andare all'happy hour o in discoteca con gli amici, viaggiare regolarmente in un bel posto o qualsiasi altro divertimento che ci piace. Inoltre, creiamo la convinzione di "aver bisogno" di molte cose che riteniamo usurate, vecchie o inadeguate. Spesso questiI bisogni, infatti, nascono dalla stessa fonte dei piaceri: l'impulso del desiderio.

Secondo il dottor David R. Hawkins, M.D., PhD, nel suo libro "Truth vs Falsehood", una persona che evidenzia uno scopo a medio e lungo termine nella sua vita, cioè che diminuisce l'importanza che dà agli impulsi del desiderio e chiama a raccolta il coraggio per raggiungere i suoi obiettivi e superare gli ostacoli, ha un salto iniziale medio nella sua felicità su base giornaliera dal 22% al 55% - più che raddoppiato.

Guarda anche: Feng Shui nella camera matrimoniale e singola

Il desiderio viene dall'esterno, nasce da uno stimolo sensoriale che cattura informazioni e stimola i nostri pensieri a cercare ricompense che alimentino il piacere dei nostri sei sensi: olfatto, tatto, vista, gusto, udito e mente (opinioni).

Tuttavia, più il desiderio è impulsivo, meno prendiamo in considerazione le conseguenze successive.

Ecco perché molte persone, dopo aver esagerato con il barbecue, promettono a se stesse che non mangeranno o berranno mai più così tanto, fino al prossimo barbecue. Oppure quando viaggiano e sono abbagliati da così tanti tour, attrazioni e beni materiali che finiscono per spendere più del previsto e si indebitano.

Guarda anche: Cosa significa sognare un aereo?

La verità è che ci viziamo e tendiamo ad esaudire tutti i nostri desideri non appena si presentano. Poiché siamo così attaccati ai nostri desideri e non ci equilibriamo, finiamo per renderli cattivi. Tuttavia, è possibile lasciare i nostri desideri sullo sfondo della nostra vita e scegliere quando esaudirli, detronizzandoli dal loro ruolo di imperatore e rendendoli nostri servi.

È una chiamata interiore che ci porta ad analizzare e ad affrontare una situazione impegnativa per raggiungere un nuovo stato di coscienza e di risultato, tenendo conto della nostra evoluzione come essere e dei benefici che ne derivano.

Questo potere interiore è in grado di guidarci verso la meta che ci siamo prefissati e di guidarci a raggiungere il nostro scopo ogni giorno, senza privarci di momenti piacevoli.

Di seguito sono riportate alcune caratteristiche comparative che differenziano l'impulso dal desiderio e la potenza dall'intenzione.

Tutto è possibile, purché sia suddiviso in parti eseguibili.

Una volta costruite queste solide fondamenta, potete tracciare un percorso di azioni e intenzioni più piccole che vi mostreranno che siete sulla strada giusta per raggiungere la vostra visione. Fare un po' di pianificazione inversa per conoscere i passi successivi da compiere può rendere la vostra visione più tangibile.

Tuttavia, tutto questo non serve a nulla se manteniamo questa pianificazione e il nostro scopo di vita sulla carta, senza seguirli. Ci saranno ostacoli e distrazioni abbastanza forti da portarci fuori dal nostro percorso. Quindi, con questa mappa tracciata, la cosa più importante è cercare di seguire uno stile di vita di auto-sfide.

L'infelicità sul lavoro è legata allo scopo della vita

Le autosfide sono esercizi pratici e semplici che ci proponiamo di fare per rompere e diminuire la voglia dei nostri desideri a breve termine. Qualcosa di semplice che ha il potere di trasformare il complesso. Diminuendo e imparando a dominare i nostri desideri, questi iniziano ad avere meno influenza nella nostra vita e iniziamo a concentrarci meglio sui nostri obiettivi e scopi.

Qui troverete un primo elenco di sfide per voi stessi, in modo da poter iniziare questo nuovo stile di vita poco alla volta, con i vostri tempi, senza dover generare grandi scossoni. Oppure, se preferite ricevere una guida più precisa, iscrivetevi qui e richiedete una sessione di mentoring esclusiva con me, in modo da costruire insieme questo nuovo ciclo della vostra vita.

Se vi è piaciuto l'articolo e vi siete ricordati di qualcuno che merita o può avere bisogno di questa guida, condividetelo con quella persona e con altre della vostra cerchia sociale.

Buone pratiche. Gratitudine!

Douglas Harris

Douglas Harris è un esperto astrologo e scrittore con oltre due decenni di esperienza nella comprensione e interpretazione dello zodiaco. È noto per la sua profonda conoscenza dell'astrologia e ha aiutato molte persone a trovare chiarezza e comprensione delle loro vite attraverso le sue letture dell'oroscopo. Douglas ha una laurea in astrologia ed è apparso in varie pubblicazioni, tra cui Astrology Magazine e The Huffington Post. Oltre alla sua pratica di astrologia, Douglas è anche uno scrittore prolifico, avendo scritto diversi libri di astrologia e oroscopi. È appassionato di condividere le sue conoscenze e intuizioni con gli altri e crede che l'astrologia possa aiutare le persone a vivere una vita più appagante e significativa. Nel tempo libero, Douglas ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la sua famiglia e gli animali domestici.