Bambini non nati: lo sguardo speciale di Costellazione Familiare

Douglas Harris 18-10-2023
Douglas Harris

A costellazione sistemica familiare ha analizzato in modo nuovo i legami familiari e il momento in cui iniziano. Dietro ai problemi emotivi possono esserci gravidanze interrotte. La La costellazione aiuta a riconoscere i bambini non ancora nati Questo permette di guarire diversi problemi emotivi.

Durante il costellazione familiare (capire come funziona qui) È possibile capire cosa c'è dietro le angosce che ci portiamo dentro, ma che spesso preferiamo lasciare chiuse in una piccola scatola come se non esistessero, perché sono troppo dolorose da affrontare.

Guarda anche: Che cos'è l'EFT?

Quando un tema viene preso per costellazione, non è possibile sapere che strada prenderà. L'unica previsione certa è che sarà sorprendente!

La sorpresa è ancora maggiore quando, a prima vista invisibili, compaiono fratelli o figli di gravidanze interrotte nelle fasi più disparate, sia da aborti provocati (quando la madre sceglie di interrompere la gravidanza) sia causati da fattori naturali.

In altri casi, la donna sapeva addirittura della gravidanza, ma non ha avuto il tempo di fare progetti per la nuova vita annunciata.

Esistono anche casi di gravidanze multiple, quando una donna rimane incinta di più di un bambino ma ne nasce uno solo.

È molto più comune di quanto si immagini che in molte gravidanze la donna non sappia nemmeno che all'inizio si trattava di due gemelli, ma uno non sopravvive e viene riassorbito dal proprio organismo.

I fratelli che sopravvivono sperimentano la cosiddetta "sindrome del gemello scomparso", sintomi comunemente riscontrati da chi ha vissuto questa esperienza, secondo gli studi di Althea Hayton nella sua lunga ricerca sull'argomento.

Il gemello sopravvissuto sviluppa caratteristiche psicologiche dolorose durante la sua traiettoria di vita: vive sentendosi angosciato, abbandonato, nostalgico o insoddisfatto della sua vita, senza avere alcuna idea dell'origine di questi sentimenti.

È quello che le costellazioni chiamano "l'amore malato". Ecco come rimettere in sesto la propria vita dopo aver affrontato una morte .

I bambini non nati: riconoscere l'amore per vivere pienamente la vita

È molto naturale che le famiglie prendano in considerazione solo i bambini nati, o perché non hanno mai sentito la presenza dei loro figli non ancora nati, o per il dolore provato con il ricordo della perdita, o perché è difficile affrontare la scelta dell'aborto.

Ad esempio, è comune che una donna diventata madre ma che ha perso la seconda gravidanza dica di avere un solo figlio. Nella visione delle costellazioni sistemiche, questa donna ha due figli e ognuno ha il suo posto nella famiglia, indipendentemente dai diversi destini che hanno seguito.

La mancanza di riconoscimento dei bambini non ancora nati può essere la causa di molti problemi emotivi in famiglia. La madre e/o il padre possono, senza rendersene conto, non aver superato la perdita e cercare di "sostituire" un figlio con quello successivo.

È anche possibile che ai fratelli manchi ciò che non è nato e che inconsciamente non raggiungano la pienezza della propria vita, come in un omaggio distorto a ciò che non è sopravvissuto.

È come se dicessero: "Per amore di te, anch'io non mi permetto di vivere". .

È importante capire l'amore profondo che unisce tutte queste persone, un amore che ha bisogno di essere riconosciuto e di avere il suo posto nel cuore e nella famiglia.

Solo allora chi è coinvolto in questi legami energetici potrà sentirsi libero di vivere pienamente la propria vita. Se avete bisogno di aiuto, io sono qui. Prenotate qui la vostra consultazione della Costellazione familiare.

Come appaiono i fratelli nella costellazione

Per spiegarlo, riporto il caso di un cliente che si è rivolto a me in un momento di cambiamento sul lavoro.

Era stata trasferita da un reparto contro la sua volontà per lavorare in un posto dove le mansioni erano molto al di sotto delle sue capacità. Era praticamente uno spreco di talento e si sentiva molto frustrata per questo.

Abbiamo iniziato la costellazione e il movimento ha mostrato che non riusciva a trovare il suo posto nel campo, girando in tondo e intorno a un asse.

A un certo punto si fermava, provava una profonda tristezza e piangeva molto.

Poi camminava di nuovo in cerchio e si fermava in un altro punto, dove si sentiva in pace, ma era portata a continuare la sua passeggiata circolare.

Dopo aver oscillato molto tra questi due punti, si è capito che stava cercando di riempire due posti: il suo, dove si sentiva bene, e quello del fratello gemello, dove provava molta tristezza.

Poi è stato collocato un rappresentante per suo fratello e lei ha potuto guardarlo, riconoscerlo e abbracciarlo.

Questa costellazione l'ha liberata e le ha permesso di sentirsi bene nel suo nuovo posto di lavoro. Si è data la possibilità di sperimentare il nuovo. Con la diminuzione dei compiti e della stanchezza, ha avuto anche l'opportunità di fare spazio a una nuova professione. Ha iniziato a fare consulenza olistica al di fuori dell'orario di lavoro.

Ma l'impatto maggiore non è stato avvertito in campo professionale, bensì in un movimento molto più interiore: una malinconia che l'aveva accompagnata per tutta la vita è scomparsa, permettendole letteralmente di respirare molto meglio.

Il suo respiro è diventato più lungo, cosa che non aveva mai provato prima. Tutto questo movimento nella sua vita si è verificato negli ultimi cinque mesi, da quando si è costellata.

A cosa serve la costellazione familiare?

A costellazione familiare è chiamata terapia breve perché affronta problemi specifici in un'unica seduta.

Lavora su contenuti emotivi profondi e spesso antichi, che di solito interferiscono con le nostre relazioni interpersonali o con le situazioni che viviamo e che spesso indirizzano la nostra vita in direzioni che non volevamo prendere, facendoci sentire in ostaggio di noi stessi.

Scoprite qui come la costellazione familiare aiuta a risolvere i problemi relazionali.

La costellazione può raggiungere l'origine di questi sentimenti nella nostra storia familiare, liberando la carica emotiva dalla sua origine, anche se non sappiamo di bambini non nati o di altre questioni anche inconsce.

Questo dà grande sollievo e apre una reale opportunità di trasformare comportamenti e destini, non solo per la persona che si costella, ma anche per i suoi familiari.

Quando costellare?

Siete pronti a costellare quando sentite che è arrivato il momento di risolvere qualcosa di importante dentro di voi.

Sentite che la sofferenza causata dal dolore emotivo che vi portate dietro è sufficiente e volete davvero una trasformazione efficace.

Può sembrare strano, ma al di là della comprensione razionale, è necessario capire che c'è un tempo per ogni anima.

A volte è necessario portare il dolore ancora per un po', finché non arriva il momento della guarigione. Allora sarà il momento giusto! Prenotate il vostro appuntamento qui!

Guarda anche: I colori nel Feng Shui: come utilizzarli in camera da letto, soggiorno, cucina e bagno

Douglas Harris

Douglas Harris è un esperto astrologo e scrittore con oltre due decenni di esperienza nella comprensione e interpretazione dello zodiaco. È noto per la sua profonda conoscenza dell'astrologia e ha aiutato molte persone a trovare chiarezza e comprensione delle loro vite attraverso le sue letture dell'oroscopo. Douglas ha una laurea in astrologia ed è apparso in varie pubblicazioni, tra cui Astrology Magazine e The Huffington Post. Oltre alla sua pratica di astrologia, Douglas è anche uno scrittore prolifico, avendo scritto diversi libri di astrologia e oroscopi. È appassionato di condividere le sue conoscenze e intuizioni con gli altri e crede che l'astrologia possa aiutare le persone a vivere una vita più appagante e significativa. Nel tempo libero, Douglas ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la sua famiglia e gli animali domestici.