Test: quale esercizio è ideale per i muscoli vaginali?

Douglas Harris 24-10-2023
Douglas Harris

Nell'altro articolo abbiamo parlato dei blocchi fisici e psicologici che possono diminuire la libido femminile. E perché le donne abbiano una vita sessuale più piacevole, è necessario adottare alcune accortezze per la salute della vagina.

Oltre a questa cura, la cura va a beneficio del sesso Inoltre, stimola il piacere proprio e del partner e previene complicazioni ginecologiche come l'incontinenza urinaria, il prolasso genitale (caduta dell'utero) e la dispareunia (dolore vaginale).

La vagina, come l'utero, è un simbolo dell'orgoglio femminile e di ciò che, in generale, differenzia anatomicamente le donne dagli uomini. E il nostro cervello fa associazioni tra le emozioni e questa regione del corpo femminile.

Ogni volta che passiamo di qui sentimenti forti Nella vita, il cervello invia stimoli al corpo, dove vengono registrati gli eventi che viviamo.

Ad esempio, quando ci sentiamo sovraccarichi di responsabilità, il cervello invia stimoli al muscolo trapezio, rendendo tesi i muscoli della schiena e delle spalle. Da qui deriva l'espressione "portare tutto sulla schiena".

Lo stesso accade con le emozioni che coinvolgono il amore vita In questo caso, il sentimento di carica o di delusione si rifletterà, attraverso il cervello, nella utero e nella muscolatura vaginale della donna.

Questo può compromettere in qualche modo la vita sessuale, lasciando i muscoli della vagina tesi e indeboliti, che a loro volta causano problemi come ritenzione o infezione urinaria e dolore durante i rapporti.

Preparare il corpo al sesso

In aggiunta a questo riflesso psicologico al corpo, c'è ancora l'aggravante che le donne occidentali non hanno l'abitudine di rafforzare e curare la propria muscolatura vaginale, soffrendo di questa mancanza di prevenzione.

Quando è in condizioni normali, il muscoli vaginali hanno una buona sensibilità, forza, sostegno (che è la contrazione sostenuta per un buon periodo di tempo), coordinazione motoria e buon rilassamento (che richiede condizioni favorevoli per rilassare i muscoli quando necessario).

Ma quando la donna presenta muscoli vaginali tesi non dispone di queste funzioni.

Molte donne ricorrono al pomfo e agli esercizi di kegel, che servono a rafforzare i muscoli vaginali. Tuttavia, molte lo fanno senza una guida e, invece di trarne beneficio, danneggiano ancora di più il tono dei muscoli vaginali.

Imparate a eseguire correttamente l'esercizio più adatto al vostro tipo di muscolatura vaginale attraverso il seguente test. Scrivete le vostre risposte su un foglio di carta e poi controllate come prendersi cura della propria salute intima. .

Test

1 - Riesce a contrarre i muscoli della vagina come se stesse trattenendo la pipì?

a) Sì, posso sentire perfettamente la contrazione dei muscoli.

b) No, non riesco a sentire se sto contraendo. È un po' confuso.

c) Sì, posso, ma non sento molto bene i muscoli.

2 - Vi è mai capitato di avere l'urgenza di fare pipì e di non riuscire a fermarvi, anche se si trattava di poche gocce?

a) Non mi è mai successo.

b) Sì, ma non spesso.

c) Si verifica frequentemente.

3 - Durante la minzione:

a) Si ha la sensazione che al termine non rimanga più urina, anche se si cerca di forzarla un po'. In altre parole, si svuota completamente la vescica, tutto in una volta.

b) Si nota che dopo la fine del flusso di urina cade sempre qualche altra goccia e se si spinge, esce più pipì.

Guarda anche: Esiste una differenza tra segni opposti e complementari?

4 - Quando si fa pipì, il flusso è:

a) È forte e viene fuori tutto in una volta.

b) Variazione tra getto forte e debole, che si ferma e riprende.

c) È debole, bisogna spingere o inclinare il corpo in avanti per svuotarlo tutto e rendere il getto più forte.

5 - Contraete i muscoli della vagina e manteneteli. Contate fino a dieci.

a) Avete ritenuto che sia rimasta contratta per tutta la durata del conteggio.

b) Avete sentito che è rimasta contratta quando avete contato fino a circa cinque. Poi ha perso gradualmente la contrazione.

c) Non siete riusciti a mantenere i muscoli contratti.

6 - Ora contraete e rilassate la muscolatura vaginale. Fatelo per dieci volte di seguito per circa dieci secondi.

a) Siete riusciti a eseguire tutte e dieci le contrazioni al momento giusto.

b) Vi siete complicati, avete trovato difficoltà.

c) Avete avvertito una sorta di affaticamento muscolare.

d) Non è stato possibile.

7 - Sedetevi con la vagina sotto la mano e contraete i muscoli vaginali più forte che potete:

a) Avete sentito una forte contrazione dei muscoli della mano.

b) Non avete sentito i muscoli della mano contrarsi, ma avete percepito che si stavano comunque contraendo.

c) Lo avete sentito, ma non molto o per niente.

Ora trovate qui sotto il risultato di ogni domanda:

Risultato della domanda 1

Per acquisire forza e qualità nella muscolatura vaginale è necessario avere una buona percezione della propria vagina, riuscire a sentirla ed essere consapevoli della sua posizione. Solo così è possibile contrarsi nel posto giusto e nel modo giusto.

  • Lettera a - Complimenti, avete una buona consapevolezza del corpo e questo renderà più facile il vostro allenamento.
  • Lettera b o c - Manca la giusta percezione, cosa molto naturale in una cultura in cui la vagina è considerata da molti un simbolo pornografico o brutto. Per questo motivo, molte persone finiscono per non prendersi cura di questi muscoli. Seguite l'allenamento alla percezione e alla sensibilità nell'esercizio qui sotto.

Formazione alla percezione e alla sensibilità

Sdraiatevi con le gambe appoggiate al muro, come mostrato nell'illustrazione qui sopra. Poi, sempre in questa posizione, prendete una pallina da tennis e posizionatela tra le gambe, vicino ai genitali. Con gli occhi chiusi, contraete i muscoli vaginali mentre stringete la pallina con le gambe. Man mano che la sensazione di contrazione diventa più percepibile, allontanate sempre di più la pallina dai vostri genitali.gambe, mantenendo sempre le contrazioni.

Un'altra attività per migliorare la percezione e che dovrebbe essere praticata da tutte le donne è un buon rapporto con la propria vagina. Per farlo, è necessario conoscerla e sentirla meglio, per scoprire se stesse. Mettete un piccolo specchio davanti alla vostra vagina e vedete la vostra immagine riflessa in esso. L'idea è quella di osservarvi e conoscervi meglio.

Un altro modo è quello di toccarsi e scoprire quali sono i punti di maggior piacere, se ci sono punti di dolore o sensazioni spiacevoli nel vostro corpo. Questo faciliterà la percezione e la sensibilità vaginale, così come la qualità della vostra vita sessuale.

Risultato della domanda 2

  • Lettera a - Congratulazioni, a quanto pare non avete alcuna debolezza rilevante.
  • Lettera b o c - Qualsiasi perdita di urina, anche se si è verificata una sola volta, può essere considerata incontinenza urinaria - causata da un deficit nella forza dei muscoli vaginali. Nel suo caso, quindi, potremmo dire che c'è una piccola o grande debolezza nei muscoli vaginali. Dovrebbe rafforzare questa parte del corpo seguendo i passi dell'esercizio di rafforzamento qui sotto. Tuttavia, se durante il test leiInoltre, avete una tensione muscolare, quindi dovreste fare prima gli esercizi di rilassamento e poi quelli di rafforzamento.

Formazione al rilassamento

È sempre una buona idea rilassare i muscoli vaginali, anche se durante il test non si sono sentiti tesi. Questo allenamento può essere fatto da soli o dal partner.

È sufficiente posizionarsi comodamente e inserire due dita nell'"ostio vaginale" (vedi figura sopra) ed esercitare una leggera pressione verso il basso, come indicato dalle frecce nella figura.

Poi fate un movimento a "U", da un lato e dall'altro: questa manovra si chiama massaggio perineale e servirà a rilassare i muscoli vaginali, migliorando la tensione.

Questo allenamento, se introdotto nella routine, aiuta a evitare ulteriori sforzi e persino la ritenzione urinaria e le infezioni. Le donne che sperimentano sforzi vaginali spesso non rilasciano tutta l'urina e questo può essere dannoso.

Quindi, quando urinate, piegate il corpo in avanti e spingete per qualche secondo dopo aver finito, per assicurarvi di far passare tutta l'urina.

Formazione per il rafforzamento e il mantenimento

Gli esercizi di rinforzo e di sostegno vanno sempre eseguiti insieme, perché è attraverso il sostegno che si acquisisce forza. Per farlo, contraete i muscoli vaginali più forte che potete e manteneteli contratti più a lungo possibile. Poi rilassatevi per qualche secondo.

Il primo giorno in cui iniziate questo allenamento, eseguite queste contrazioni il maggior numero di volte possibile. Nei giorni successivi, riducete la serie della metà. Gli esercizi devono essere eseguiti quotidianamente, per venti giorni di seguito o fino a quando non otterrete un buon risultato, in altre parole, quando noterete che la contrazione è più forte.

Esito delle domande 3 e 4

Così come i muscoli della schiena e delle spalle sono tesi quando si hanno grandi responsabilità, anche i muscoli della vagina riflettono la tensione quando si subisce un tradimento, ci si sente carichi nel sesso, si ha la sensazione di non soddisfare il partner o di non provare piacere nella relazione.

Di fronte a una delusione d'amore, il nostro cervello invia impulsi nervosi alla regione che il nostro corpo crede corrisponda a queste funzioni: la vagina. Questo provoca una tensione nei muscoli vaginali.

  • Lettera a - Congratulazioni, a quanto pare la vostra muscolatura vaginale non è tesa. Possibilmente avete le funzioni di forza, sostegno e coordinazione motoria, non c'è da preoccuparsi.
  • Lettera b nella domanda 3 / Lettera b o c nella domanda 4 4 - Avete un certo grado di tensione muscolare vaginale e dovreste allenare il rilassamento muscolare come priorità, prima di qualsiasi altro esercizio. Ricordate che tensione non significa mancanza di forza, ma piuttosto una muscolatura non rilassata.

Formazione al rilassamento

È sempre una buona idea rilassare i muscoli vaginali, anche se durante il test non si sono sentiti tesi. Questo allenamento può essere fatto da soli o dal partner.

È sufficiente posizionarsi comodamente e inserire due dita nell'"ostio vaginale" (vedi illustrazione alla pagina precedente) ed esercitare una leggera pressione verso il basso.

Poi fate un movimento a "U", da un lato e dall'altro: questa manovra si chiama massaggio perineale e servirà a rilassare i muscoli vaginali, migliorando la tensione.

Questo allenamento, se introdotto nella routine, aiuta a evitare ulteriori sforzi e persino la ritenzione urinaria e le infezioni. Le donne che sperimentano sforzi vaginali spesso non rilasciano tutta l'urina e questo può essere dannoso.

Quindi, quando urinate, piegate il corpo in avanti e spingete per qualche secondo dopo aver finito, per assicurarvi di far passare tutta l'urina (come nell'illustrazione sopra).

Risultato della domanda 5

Il sostegno muscolare dipende da una buona forza e segnala anche una muscolatura ben vascolarizzata e ossigenata. È fondamentale per evitare l'incontinenza urinaria.

  • Lettera a - Molto bene, presentate un ottimo supporto.
  • Lettera b o c - Sarà importante allenare maggiormente gli esercizi di sostegno e di forza, seguendo i consigli che seguono.

Formazione per il rafforzamento e il mantenimento

Gli esercizi di potenziamento e di sostegno vanno sempre eseguiti insieme, perché è attraverso il sostegno che si acquisisce forza.

Per farlo, contraete i muscoli vaginali con la massima forza possibile e manteneteli contratti più a lungo, poi rilassatevi per qualche secondo.

Il primo giorno in cui iniziate questo allenamento, eseguite queste contrazioni il maggior numero di volte possibile. Nei giorni successivi, riducete la serie della metà. Gli esercizi devono essere eseguiti quotidianamente, per venti giorni di seguito o fino a quando non otterrete un buon risultato, quando noterete che la contrazione è più forte.

Risultato della domanda 6

La coordinazione motoria è la funzione che, insieme alla forza, garantisce un buon movimento della vagina durante il sesso.

  • Lettera a - Avete un'eccellente coordinazione della muscolatura vaginale.
  • Lettera b - È necessario migliorare la coordinazione vaginale, quindi praticare gli esercizi di coordinazione motoria vaginale.
  • Lettera c o d - Per prima cosa è necessario allenare la forza e il sostegno, e solo successivamente praticare gli esercizi di coordinazione.

Formazione per il rafforzamento e il mantenimento

Gli esercizi di potenziamento e di sostegno vanno sempre eseguiti insieme, perché è attraverso il sostegno che si acquisisce forza.

Per farlo, contraete i muscoli vaginali con la massima forza possibile e manteneteli contratti più a lungo, poi rilassatevi per qualche secondo.

Il primo giorno in cui si mette in pratica questo allenamento, eseguire queste contrazioni il maggior numero di volte possibile. Nei giorni successivi, dimezzare la serie.

Gli esercizi devono essere eseguiti quotidianamente, per venti giorni di seguito o fino a quando non si ottiene un buon risultato, quando si nota che la contrazione è più forte.

Formazione sulla coordinazione motoria

Contraete i muscoli vaginali, rilassatevi per dieci secondi e contraete di nuovo. Fate cinque serie di dieci ripetizioni al giorno per venti giorni di seguito o finché non ottenete un buon risultato, quando notate che la contrazione è più forte.

Risultato della domanda 7

  • Lettera a - Avete una buona forza, ma l'allenamento di questa funzione non può essere sopravvalutato e vi porterà molti benefici.
  • Lettera b o c - I muscoli vaginali sono deboli, quindi è necessario fare più esercizi di forza.

Formazione per il rafforzamento e il mantenimento

Gli esercizi di potenziamento e di sostegno vanno sempre eseguiti insieme, perché è attraverso il sostegno che si acquisisce forza.

Guarda anche: Cosa rivela la vostra data di nascita sul nuovo anno?

Per farlo, contraete i muscoli vaginali con la massima forza possibile e manteneteli contratti più a lungo, poi rilassatevi per qualche secondo.

Il primo giorno in cui iniziate questo allenamento, eseguite queste contrazioni il maggior numero di volte possibile. Nei giorni successivi, riducete la serie della metà. Gli esercizi devono essere eseguiti quotidianamente, per venti giorni di seguito o fino a quando non otterrete un buon risultato, quando noterete che la contrazione è più forte.

Douglas Harris

Douglas Harris è un esperto astrologo e scrittore con oltre due decenni di esperienza nella comprensione e interpretazione dello zodiaco. È noto per la sua profonda conoscenza dell'astrologia e ha aiutato molte persone a trovare chiarezza e comprensione delle loro vite attraverso le sue letture dell'oroscopo. Douglas ha una laurea in astrologia ed è apparso in varie pubblicazioni, tra cui Astrology Magazine e The Huffington Post. Oltre alla sua pratica di astrologia, Douglas è anche uno scrittore prolifico, avendo scritto diversi libri di astrologia e oroscopi. È appassionato di condividere le sue conoscenze e intuizioni con gli altri e crede che l'astrologia possa aiutare le persone a vivere una vita più appagante e significativa. Nel tempo libero, Douglas ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la sua famiglia e gli animali domestici.