Wasabi: la spezia straordinaria

Douglas Harris 30-05-2023
Douglas Harris

Se vi piace la cucina giapponese, vi sarete sicuramente imbattuti nel wasabi, una spezia verde, solitamente servita sotto forma di pasta, utilizzata per insaporire i piatti. Il più delle volte, nei ristoranti giapponesi viene servito separatamente, in una quantità vicina al cucchiaio, in modo che la persona possa mangiarlo in qualsiasi modo desideri. Ma, a causa del suo sapore forte, il wasabi viene comunque consumato diluito inAlcuni piatti della cucina giapponese - come uramaki, makimono o temaki, per esempio - hanno già questa spezia tra i loro ingredienti. Considerato delizioso da alcuni e poco amato da altri, il wasabi ha una "forte personalità" e un gusto specifico. Ma quello che si consuma nei ristoranti è davvero il wasabi originale? E il gusto è davvero l'unica caratteristicadi questa prelibatezza?

Guarda anche: Come attrarre denaro usando l'energia

Il Wasabi originale è raro e coltivato in modo esclusivo

Secondo la nutrizionista Amanda Regina, ciò che dà origine al wasabi è la pianta wasabia japonica Appartiene alla stessa famiglia della radice forte, ma il wasabi originale ha un sapore più delicato, una leggera tonalità verdastra e una maggiore complessità di gusto. E il suo prezzo è anche molto più alto.La radice forte, invece, è più piccante, ha origini europee e viene coltivata in terra", spiega lo specialista.

Poiché il wasabi originale è molto costoso, quello che viene servito nella maggior parte dei ristoranti giapponesi, non solo in Brasile ma in tutto il mondo, è wasabi in polvere, che deve essere mescolato con acqua per ottenere la consistenza di una pasta. Andrea Yuri, il direttore responsabile del menu del ristorante Sushiaki di San Paolo, spiega che oltre al wasabi industrializzato non perde in termini di sapore,si adatta bene al rapporto costi-benefici.

"La radice di wasabi viene originariamente consumata fresca e grattugiata, ma, a causa delle peculiarità della sua coltivazione, è un prodotto molto costoso e, quindi, poco diffuso. In Brasile, l'uso di wasabi fresco nei ristoranti è raro, poiché si tratta di un prodotto che ha un costo molto elevato. Per questo motivo, i ristoranti orientali optano per la polvere di wasabi industrializzata, che ha un sapore unico e si sposa molto bene con la cucina".Giapponese", dice Andrea.

Guarda anche: Toro 2022 Previsioni

In Brasile, l'uso del wasabi fresco nei ristoranti è raro, poiché si tratta di un prodotto molto costoso.

Tuttavia, secondo la nutrizionista funzionale Isabella Alencar, la composizione del wasabi industrializzato non presenta nemmeno tracce della spezia nel suo formato originale: "Nella maggior parte dei ristoranti giapponesi qui in Brasile si usa il wasabi industrializzato, che è composto principalmente da una radice forte mescolata con lattosio, olio di mais, zafferano, aromi e coloranti, che gli conferisconoIl wasabi in natura, invece, è un prodotto fresco, che dura solo due giorni, motivo per cui il suo utilizzo è improponibile in molti ristoranti. Poiché il wasabi e la radice forte sono piante della stessa famiglia, hanno benefici simili", spiega lo specialista.

Quando è nato il wasabi?

La pianta del wasabi è stata menzionata per la prima volta in un antico dizionario medico giapponese, che citava l'uso delle sue foglie. Ma è prima dell'anno 1600, sempre in Giappone, che l'uso della pianta in cucina è stato menzionato in un libro di cucina. Il wasabi fresco è stato introdotto come ingrediente di una salsa a base di soia per intingere il pesce crudo. Dal 1603 al 1867, il wasabi è stato utilizzato come condimentoSolo di recente ha iniziato a essere utilizzato per il niguiri, il sushi formato a mano. Tra il 1804 e il 1818 è stato utilizzato per mascherare l'odore del pesce sgombro. Infine, nel 1970 l'industria S&B ha sviluppato il primo wasabi in tubetto, il primo prodotto di questo tipo a essere lanciato sul mercato giapponese.

Il wasabi ha un potere battericida e attenua l'odore del pesce crudo

Oltre al suo sapore molto pronunciato, altre caratteristiche finiscono per rendere il wasabi benefico per la salute. Questa spezia agisce nell'organismo come agente antibatterico e può persino prevenire il cancro, secondo la nutrizionista Isabella Alencar. Tuttavia, è necessario prestare attenzione al suo consumo eccessivo: "Oltre ad essere antibatterico, il wasabi agisce come antinfiammatorio, in particolare nella zona del corpo e del cervello.Questa spezia è anche ricca di isotiocianati e gli studi suggeriscono l'uso di questo elemento per la prevenzione del cancro. Tuttavia, l'ingestione di wasabi in eccesso può causare irritazione gastrointestinale, diarrea e vomito", spiega la nutrizionista funzionale.

Secondo Amanda Regina, invece, il consumo di wasabi dovrebbe essere controindicato solo se la persona presenta un'intolleranza o un'allergia individuale. La nutrizionista spiega che inizialmente il wasabi veniva utilizzato come pianta medicinale e come antidoto per gli avvelenamenti. In seguito è stato scoperto il suo potere battericida e di esaltazione del sapore, da cui deriva il suo utilizzo in preparazioni come il sushi e ilsashimis.

Inizialmente il wasabi veniva utilizzato come pianta medicinale e come antidoto per gli avvelenamenti; in seguito sono state scoperte le sue proprietà battericide e di esaltazione del sapore, da cui deriva il suo impiego in preparazioni come il sushi e il sashimi.

Amanda ci dà anche un suggerimento: "Il consiglio è di mescolare il wasabi direttamente al pesce, come vuole l'usanza giapponese, anziché scioglierlo nella salsa di soia: in questo modo si favorisce sia il buon gusto che l'equilibrio del piatto", suggerisce la specialista.

Andrea Yuri sottolinea anche alcune qualità del wasabi, come il suo sapore piccante e la sua funzione di ammorbidire l'odore del pesce crudo. Per il direttore del ristorante giapponese, queste caratteristiche hanno permesso al wasabi di guadagnare adepti in tutto il mondo.

Carni, salse e snack possono accogliere il wasabi

Delicata come la sua coltivazione, la preparazione del wasabi originale richiede pazienza. Amanda Regina spiega che la pianta va sempre grattugiata molto finemente e, preferibilmente, con una grattugia fatta di materiale organico.Dopodiché, questa spezia rimane appropriata per il consumo per due giorni al massimo", insegna il nutrizionista.

Secondo Andréa Yuri, questa spezia è presente anche negli snack: "Come condimento, il wasabi può essere utilizzato in qualsiasi tipo di cucina. C'è un'immensa varietà di piatti che possono utilizzarlo, poiché si armonizza molto bene con stufati e grigliate,In Giappone, ad esempio, i piselli croccanti al wasabi sono uno degli snack più popolari e il loro consumo è simile a quello delle nostre arachidi. È importante sottolineare che il loro uso deve essere ben dosato in qualsiasi preparazione, a causa del loro sapore piccante. Il wasabi dà quel tocco speciale da chef", informa Andréa.

Il condimento si può trovare in pasta o in polvere.

Il wasabi industrializzato - o radice forte - che si trova nei negozi di prodotti orientali o negli ipermercati, può essere importato dalla Cina, dalla Corea del Sud o dal Giappone. Secondo Andrea Yuri, le tipologie possono variare, il suo acquisto deve essere fatto con attenzione e la sua conservazione dipende da alcune cure particolari. "Esistono due varietà di wasabi industrializzato: in polvere o in pasta pronta per l'uso. La più praticaè la pasta di wasabi, ma la preparazione del condimento in polvere è semplice, con la semplice aggiunta di acqua filtrata, interessante perché è possibile modificarne la consistenza a seconda dei gusti personali. È fondamentale prestare attenzione alle condizioni generali dell'esercizio in cui si acquista il wasabi: i prodotti mal confezionati o con imballaggi danneggiati vanno rifiutati. Il wasabi in polvere deve essere conservato in un luogoasciutto e sempre chiuso ermeticamente, per non perdere il suo aroma", raccomanda lo specialista.

Il wasabi non deve necessariamente essere associato alla cucina giapponese. Insieme alla patata dolce, ad esempio, questa spezia passa dalla tradizione alla modernità e all'innovazione. Scopritelo:

Douglas Harris

Douglas Harris è un esperto astrologo e scrittore con oltre due decenni di esperienza nella comprensione e interpretazione dello zodiaco. È noto per la sua profonda conoscenza dell'astrologia e ha aiutato molte persone a trovare chiarezza e comprensione delle loro vite attraverso le sue letture dell'oroscopo. Douglas ha una laurea in astrologia ed è apparso in varie pubblicazioni, tra cui Astrology Magazine e The Huffington Post. Oltre alla sua pratica di astrologia, Douglas è anche uno scrittore prolifico, avendo scritto diversi libri di astrologia e oroscopi. È appassionato di condividere le sue conoscenze e intuizioni con gli altri e crede che l'astrologia possa aiutare le persone a vivere una vita più appagante e significativa. Nel tempo libero, Douglas ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la sua famiglia e gli animali domestici.